What to wear – School and University

Hi Clairelyns!

Oggi è il mio ultimo giorno di vacanze prima dell’inizio del secondo semestre di lezioni (aiuto).

Ritornare alla routine dopo l’estate, dopo Natale o anche solo dopo un weekend di stop può essere veramente dura, a cominciare dalla odiata scelta mattutina (con gli occhi ancora inevitabilmente mezzi chiusi) del “cosa mi metto oggi?”

Con l’articolo di oggi voglio rispondere a molte delle domande che mi vengono rivolte proprio a proposito di ciò. Per prenderla con più ironia e spensieratezza e ricominciare (almeno in parte) con un nuovo slancio, condivido con voi alcuni must haves per creare looks collaudatissimi, per una ripresa di scuola/università a tutto stile ;)

(Due anni fa avevo scritto un articolo simile, condividendo un mio look del liceo, potete leggerlo QUI)

Ho cercato di riassumere ciò che tengo a mente  quando anche io (la mattina e con gli occhi mezzi chiusi) decido cosa indossare, e qui seguito trovate anche una gallery di looks esempio dove queste idee sono messe in pratica.

  1. Back to basics – Per iniziare, è molto importante avere nel guardaroba alcuni pezzi fondamentali, semplici, a tinta unita, che vestano il vostro tipo di fisico in modo perfetto. Sto parlando ad esempio di un paio di blue jeans, un paio di jeans neri, un cardigan, un chiodo di pelle, una camicia bianca, un cappotto dalle linee minimal, una t shirt, una maglia a collo alto. Si possono abbinare tra loro in mille modi, anche mettendoli in diversi strati, e si usano come punto di partenza per costruire qualsiasi tipo di look. Ognuno può ovviamente sceglierli in base ai propri colori preferiti, io li consiglio prevalentemente neutri (bianco, nero, grigio, beige) perché sono più facilmente abbinabili con tutto.( I pezzi basic sono importantissimi, è vero, ma non bisogna abusarne. E’ fondamentale mettere un po’ di fantasia in tutto, evitando di crearsi una stereotipata “uniforme”, che oltretutto rende la routine ancora più noiosa.)17036718_1360214137386588_1281568524_o1f22c62943ccd3c84603728617359a673bf16dba52aa3051c821b94571d0d5886caa0bde3a35eca966147c738b58590b68ac3a944f8855f755f8b86a97e4f8d8
  2. Le calzature giuste – Come esistono i basic nel vestire, esistono anche per quanto riguarda le scarpe! Con un paio di sneakers, dei biker boots (stivaletti) e delle stringate basse maschili da alternare con i diversi looks, sarete perfette tutto l’anno. 17078633_1360214164053252_1423351329_n04d1c31f952bcd127698fdde92e306a04e9c787dbfd96b6584596349ab24f87e9d96d30f4ec1a949f870dd302282f30039e63cee5d6a336937b4db6499bc516a157d1ffab5eea0ee591aed4f80308e9d46003fe5d590606aac8d68e4164afbd070055ea616c419a10050f7745418e50996644a09d9714f5014a44d389c96e55d169780a0b411998ef1fffa5fd86488ccbe13c7d533a472bd372a115767a69997cliomakeup-scarpe-stringate-maschili-24-minigonna
  3. Una borsa capiente e personale – E’ importantissimo avere una borsa o uno zaino comodi per portare con voi tutta la cancelleria, i quaderni ed i libri utili. Lo zaino di tela con le scritte a pennarello è (a mio parere) concesso soltanto ai teenager ;). Se si parla di università o di lavoro, meglio optare per una tote bag (ossia una borsa grande con i manici) oppure per uno zainetto di pelle, di velluto, o anche di tela, ma un po’ più glamour; deve essere pratico, abbinarsi con i nostri capispalla e seguire il nostro gusto personale, perchè lo portiamo con noi ovunque per la maggior parte dell’anno.6df50ef9201460f18c8e3d4ff4ac4dd0 8ee3381adc18fec4c2db5fb4f28a2319 c61f48e45cbb7d5e6b7a1b3effca680e d8c6c520611bdf6fa6cc7fe9a1836657 f615375d7f557a781a0afa2ac71c711e
  4. Incursioni nell’armadio maschile – Quando siamo in ambienti professionali, oppure vogliamo semplicemente essere abbastanza eleganti ma non scontate, la cosa migliore da fare è creare looks con pezzi presi dall’armadio maschile. Tailleurs giacca/pantalone, pantaloni con le pinces o con la riga in mezzo, blazers dai colori scuri, scarpe stringate a coda di rondine. Possiamo abbinare tutto ciò con una blusa in un tessuto leggero, per creare un forte contrasto, oppure ad un vestito e degli stivaletti.760cd71b4fde1b11390f4bfa87bcc707 918b1e866c96b913abd6ddab2399484e 957718f27c873817d933c0cb0d047c3c9efe32aec7141686ecfb1ed2b95344ae
  5. Gonne e vestiti – Non è facile sentirsi a proprio agio con una gonna o con un vestito, ma anche per variare un po’ rispetto alle solite proposte con i pantaloni, si può provare ad indossarli. E’ fondamentale rispettare sempre l’occasione d’uso, quindi mai troppo corti, troppo attillati, troppo vistosi. Aiutano sicuramente a donare grande femminilità.17036014_1360214150719920_760742265_o17036502_1360214200719915_1478196908_ocliomakeup-scarpe-stringate-maschili-22-minigonna91a91bd790a54302c8bd3efc527a7498
  6. Make up – Ci sono pareri molto discordanti sul make up da indossare a scuola o all’università. Sicuramente da evitare i quintali di fondotinta, di eyeliner, di mascara e di rossetto messi insieme. Di solito io parto da una base leggera ma uniforme, ed alterno occhi più truccati (con matita e ombretto chiaro) e labbra nude, oppure occhi più soft e labbra con diversi colori di rossetti, in base all’outfit. Il trucco più consigliato comunque in questi casi è quello che c’è ma non si vede!c6549edaa7412938b0f9b145006dc8cb0e79ebdf2d8054cdcf52c47f65370ea25ec9239523006dfcf3bc37b4f1e4e5bf1180fad41dfdf140b5821b10be34eb19c1ec1584680ce2747e30b1dacd21d64d
  7. Con moderazione, ma osare – Non finirò mai di dirlo, ogni look a mio parere deve avere qualcosa di particolare. In questo modo, possono entrare in gioco la moda, le tendenze, il vero gusto personale. Ad esempio, delle calze o dei collant non scontati, un accessorio un po’ vistoso, un colore inaspettato che spezza i neutri, oppure un capo da tempo libero o da sera che viene sdrammatizzato e abbinato con i basics da giorno.17015108_1360214144053254_693274245_o17092818_1360214154053253_3376343_o9cb3d1e3490e0edf3bd90ce49792d6d670b2cefeb7f05d6d75772ebd27e6b995c43fdba0061ef6a3f381d836d7fd61b6blush-pink-sweater-gray-booties-fall-preppy-style-6ad441e1360fefbf2c466f4139a89e399d0a6d527a8fb6aefdfaa7727ca3ad61ad15d3dabb3238e6980d89a43d1c5cf220b7b3ecfc8824d408dbc6f01a5870e5e

Image sources: 

Pinterest

Bloglovin’ 

Styleinsider

 

 

No Comments Yet.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *